Via delle cantoncelle

Descrizione

Questo incantevole vicoletto, purtroppo notevolmente deturpato dai writers, parte da Via degli Abeti, che era la principale via di accesso da sud,    insieme a Via Monterone, prima della costruzione del ponte della passeggiata. Tra contrafforti e ampi giardini interclusi nel mezzo della via trova posto perfino un alberello.

Il vicolo delle Cantoncelle arriva a Via Fiordespina Lauri, una donna vissuta nella prima metà del 1500, bella moglie di Filolauro Lauri. La leggenda vuole che tale Antonluigi Migliorelli se ne innamorò al punto da molestarla. E siccome ne veniva respinto organizzò un attentato a Filolauro, di notte, vicino casa. Fiordespina udendo le urle scese in strada con una piccola lancia e, vedendo il marito sul punto di soccombere, trafisse il Migliorelli a morte.

L'indomani il podestà, in quell'epoca lucchese, fece arrestare i due Lauri e torturò Fiordespina per farle confessae il delitto, ma lei non parlò. Allora iniziò a torturare sua marito, già ferito nella notte, ed a quel punto Fiordespina confessò. Scoperta la copla il governatore chiamò il padre di Antoluigi Migliorelli. E questi riconobbe le colpe del figlio e diede il perdono a Fiordespina, che potè così far ritorno a casa col marito e guarirlo.

Mappa