Piazza della Signoria

Descrizione

Piazza della Signoria è ad un tempo strada di accesso alla zona del seminario, piazza, giardino e balcone sulla valle di Spoleto.

Prende il nome dal palazzo della Signoria, situato praticamente a ridosso del teatro Caio Melisso, adibito a museo.

Fu creata per decisione presa nel 1912, quando il grande archeologo Giuseppe Sordini era sindaco di Spoleto, ed attuata, alla fine delle procedure di esproprio, alla fine degli anni venti. 

A sinistra della piazza v’è il cinquecentesco Palazzo Dragoni .

A destra, il Palazzo Pucci della Genga, famiglia che ha nella sua genealogia Annibale Francesco Clemente Melchiorre Girolamo Nicola Sermattei della Genga, divenuto Papa col nome di Leone XII..

Da Piazza della Signoria, attraverso Via dell’Assalto, ci si può immettere in un dedalo di suggestivi vicoli che arriva fino al Chiostro di San Nicolò e comprende, tra gli altri suggestivi luoghi, via e piazza della Madonna degli Orti, via degli Scaloni e vicolo degli Eroli e lo strettissimo vicolo Baciafemmine.

Mappa