Palazzo Pucci Della Genga (Alberini de Domo)

Descrizione

Per dimensione, eleganza, visibilità e posizione è uno dei più belli di Spoleto.

Sorge sull'area della famiglia De Domo, proveniente dalla Germania col Barbarossa, ed estintasi nel XVII secolo.

L'area fu acquistata dal nobile romano Lorenzo Alberini, che intraprese una radicale opera di abbattimento dei vecchi edifici e ricostruzione su progetto dell'architetto spoletino Francesco Angelo Amadio.

L'elegante edificio neoclassico passò poi in proprietà alla famiglia Della Genga, e fu abitato anche dal futuro Papa Leone XII

Mappa