Fontana di Piazza del Mercato

Descrizione

Quella che, forse, è la più bella fontana di Spoleto, venne costruita laddove altre fontane, più povere, erano esistite. 

Prima  c’era il fronte della chiesa romanica di San Donato. Ne rimangono gli archi delle campate che costituiscono i primi locali di via dei Duchi.

Poi, nel 1433, fu costruita una prima fontana, davanti a dove ora è la pizzeria. Vi si vendeva il pesce, che veniva lì lavato ed esposto. Ma vi furono esposte anche le teste che Pietruccio Pianciani aveva mozzato a tutti i suoi avversari.

L'attuale fontana risale al 1746 e fu progettata dall''architetto romano Fiaschetti.

Sopra di essa  gli stemmi dei Barberini (Urbano VIII Papa, Francesco, Antonio e della casata) ed una lunga iscrizione agiografica in latino.

Il legame tra Spoleto ed i Barberini nacque nel periodo che va dal 1608 al 1617, quando Maffeo Barberini fu Vescovo di Spoleto.

Mappa