Santa Maria della Manna d’Oro

Descrizione

In piazza Duomo, attaccata al Teatro Caio Melisso, troviamo la ex-chiesa di S. Maria della Manna d'Oro, a pianta ottagonale.

Pare possa trattarsi di un edificio votivo, dedicato alla Vergine che protesse le relazioni tra Spoleto e l'esercito di Carlo V dopo il sacco di Roma del 1527. Il fatto che le truppe non avessero devastato Spoleto e che, anzi, si rivelarono fonte di reddito tramite i commerci, fu assimiliato al dono divino della Manna nella deserto.

In realtà una chiesa dedicata alla "Madonna della  Misericordia" sarebbe esistita, in quel posto, già nel 1399. Poi, dopo la edificazione del 1527/1530, solo nel 1679 la chiesa prese la attuale forma.

All’interno, al centro, il quattrocentesco fonte battesimale proveniente dalla Cappella Eroli.

Attualmente la Manna d’Oro è utilizzata come centro espositivo.

Mappa