San Giuliano

Descrizione

Posta sulla pendice del Monte Luco, la Chiesa di San Giuliano offre uno straordinario panorama della città, della Rocca e del Ponte.

Sorta come piccola abbazia, probabilmente nel quinto secolo d.C., ha subito nel tempo adduzioni e modifiche. L'edificio attuale dovrebbe risalire al XII secolo, tranne il campanile che pare molto più recente.

Ha una facciata in stile romanico, caratterizzata da un bel portale ed una trifora che guardano un dolcissimo prato.

All'interno lo spazio è diviso in tre navate ed è ornato da dipinti risalenti al 1400.

Il convento annesso è quasi completamente perduto. In esso alla origine anacoretica si sostiuì la regola benedettina.

La abbazia ebbe splendore e potere su vasti territori fino ai primi anni del 1300. Poi, nonostante una ripresa nel periodo Albornoziano, subì il definitivo declino quando i frati la abbandonarono per stabilirsi nel convento di S. Ansano, al centro della città.

Deve il suo nome a San Giuliano Martire, proveniente dalle terre di Antiochia, che, nonostante fosse sposato, osservò la verginità perfetta. Fu martirizzato sotto Diocleziano.

Mappa