Santuario della Madonna di Loreto

Descrizione

Sorge in fondo alla omonima via ed all'omonmo portico.

La Chiesa venne costruita tra il XVI ed il XVII secolo, su disegno di Annibale dè Lippi di Firenze.

Ha pianta a croce e contiene all'interno una riproduzione della casa di Nazareth, quella ove la Madonna ricevette l'annunciazione.

La riproduzione della casa di Nazareth venne realizza a Spoleto da Giacomo Spinelli nel 1538 e nel 1572 venne racchiusa nella Chiesa.

Secondo la leggenda fu portata in volo dagli Angeli, secondo altre ricerce storiche fu smontata mattone per mattone (ha tre pareti, la quarta era di viva roccia) e portata durante l'ottava crociata dalla famiglia Angeli a Tersatto, nell'odierna Croazia, nel 1291. Poi ad Ancona nel 1293 ed infine a Loreto il 10 dicembre 1294.

Nel 1701 la chiesa vennne restaurata da Isidoro Benedetti.

Le decorazioni che rappresentano la Madonna, S. Sebastiano e S. Antoni, di cui oggi rimane una piccola parte, sono di Jacopo Siculo ma, secondo la leggenda, egli non potè ultimarle, e furono completate da intervento divino.

Alla Madonna conenuta nella chiesa sono stati attribuiti, nel tempo, diversi miracoli. Da subito la incorruttibilità dei fiori che le venivano deposti, i quali non appassivano. Poi il 21 aprile 1571 la folla adorante, ivi radunata a seguito di un terremoto, la vide alzare gli occhi e muoverli verso gli astanti.

E' stata recentemnte riaperta al culto, perchè solo nel 2007 è tornata dal possesso della Azienda Sanitaria Locale a quello dell Archidiocesi.

Mappa